Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

Test di Medicina, assalto agli atenei Slalom tra don Chisciotte e chimica

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Test di Medicina, assalto agli atenei Slalom tra don Chisciotte e chimica

Messaggio  Gilberto Carron il Mer Set 11, 2013 12:15 pm

Solo uno su otto degli aspiranti medici riuscirà a superare l’ostacolo:
è polemica sul numero chiuso

roma

Dopo l’incoraggiamento di rito del ministro dell’istruzione Maria Chiara Carrozza, che di primo mattino su twitter ha fatto gli auguri «agli studenti che faranno i test», si sono chiuse oggi le prove di accesso per i corsi di laurea in medicina e chirurgia e in odontoiatria e protesi dentaria. Un plotone davvero cospicuo di aspiranti medici - 74.312 per 10.771 posti disponibili - che sono stati chiamati a rispondere, nell’arco di 100 minuti, a 60 quesiti predisposti da esperti del Ministero dell’Istruzione, con 5 opzioni su argomenti di cultura generale (5), di ragionamento logico (25), di biologia (14), di chimica (Cool e di fisica matematica (Cool.



I quiz effettivamente hanno toccato temi diversissimi, come ad esempio il Fondo monetario internazionale, l’autore del don Chisciotte, le ere geologiche, la storia dell’arte (musei), la filosofia e addirittura la vita pratica dell’automobilista (inversione delle gomme, scelta del percorso più veloce e media oraria). Ma le domande più ostiche, è stato sottolineato da molti candidati, sono risultate essere quelle di chimica e biologia; e in molti casi - segnatamente per gli studenti provenienti da scuole a indirizzo tecnico e scientifico - quelle di logica e di cultura generale.



«È stato abbastanza complicato ma lo sapevamo», ha spiegato uno dei 7.101 candidati che oggi a Roma all’Università La Sapienza ha eseguito i test in una delle 91 aule messe a disposizione per la prova. «Ma nel complesso - ha aggiunto - ci sono state più domande di logica che di cultura generale». «Non è andata male, mi aspettavo di peggio», ha fatto sapere un altro candidato al camice bianco, aggiungendo che «a prescindere dalla riuscita o meno di questa prova, esco con il sorriso perché bisogna prepararsi al meglio». Sempre a Roma un altro aspirante medico ha spiegato che «le domande di logica era notevolmente diverse da quelle in cui mi ero preparato: più complesse, più lunghe e poste in modo diverso».



Secondo il preside della facoltà di farmacia e medicina de La Sapienza, Eugenio Gaudio, la presenza di tanti candidati «conferma da un lato l’appeal che ha in Italia la laurea in Medicina, chirurgia e Odontoiatria, dall’altro la possibilità di selezionare i ragazzi migliori per questa importante funzione che dovranno svolgere nel nostro paese, a favore di chi sta male e di chi è più debole». Sul numero chiuso il preside ha osservato che «è stata una conquista difficile in Italia, che ha migliorato molto sia la qualità degli studi, quindi la qualità dei nostri futuri medici, sia la possibilità di arrivare effettivamente alla laurea. Nel senso che col numero programmato oltre il 90% degli studenti che si iscrivono poi si laureano effettivamente».



Gran parte dei candidati a Medicina ha poi dimostrato di prendere `con filosofia´ l’abolizione del bonus maturità, nonostante un folto plotone di favorevoli, per i quali quello strumento avrebbe favorito «un giudizio più meritocratico». Tornando ai test di oggi, un parere fortemente critico lo esprime il sindacato dei medici dirigenti Anaao-Assomed, per il quale «la formula di selezione è assolutamente inadeguata». Polemico, inoltre, il Codacons, che a Bologna ha inscenato una protesta: «è assurdo e irragionevole che in 90 minuti si decida il futuro di uno studente», ha detto il vicepresidente nazionale Bruno Barbieri: «Noi difendiamo i consumatori, penalizzati da questo tipo di selezione». Secondo il Codacons, infatti, l’unica legge che dovrebbe fare selezione, «è quella del mercato: la concorrenza». È andata male, infine, a 3 ragazzi (due 17enni e un 16enne) che a Bari hanno tentato di fare i test pur non avendo conseguito il diploma, nonostante abbiano autocertificato il contrario. Alla fine sono stati scoperti da alcuni rappresentanti degli studenti e dalla commissione del corso di laurea in Medicina e allontanati dall’aula.

avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum