Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

Parole chiave

obama  

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo

Messaggio  Gilberto Carron il Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

Ci si arrangia con quelli di seconda mano, dividendo le spese con i compagni o acquistando on line


ROMA
Gli esami sono costosi non solo per le energie perse nelal preparazione am anche per i prezzi dei libri universitari che in alcuni casi sfiorano cifre da capogiro (basti pensare, per esempio, ai manuali di chi studia Medicina) .

Non a caso 1 ragazzo su 2, rispondendo a un sondaggio di Skuola.net, ha richiesto a gran voce, come priorità assoluta, proprio la possibilità di sconti sui libri di testo.

Il 50% degli studenti intervistati non ha avuto nessun dubbio in merito all’aspetto che principalmente vorrebbe fosse incluso nelle tasse universitarie: sconti e agevolazioni sull’acquisto dei testi d’esame. Il caro libri ha battuto di misura anche le eventuali agevolazioni in locali, bar, ristoranti e altre attività ricreative, e il servizio mensa, richiesto soltanto da un 20%. Due studenti su 5, poi, avrebbero un’altra richiesta in caldo per le proprie università: la possibilità di avere macchine fotocopiatrici a disposizione e a costo zero.

Prima chance di risparmio è chiedere in prestito i libri ai colleghi per riportarli poi indietro dopo averli fotocopiati. C’è chi affida il libro di testo alla mamma che lavora in ufficio o chi si rivolge a copisterie clandestine. Va ricordato, infatti, che per legge è vietato fotocopiare più del 15% di un testo.

Spesso anche i prof si schierano contro la fotocopia selvaggia, soprattutto quelli che mettono nel programma d’esame libri firmati da loro. E allora gli studenti devono arrangiarsi. Le bacheche di facoltà vengono tappezzate da pizzini della serie «cerco disperatamente il testo di Analisi matematica 1 usato». C’è chi si accontenta, pur di spendere la metà, di ricalcare le frasi evidenziate già da qualcun altro, ma la situazione si fa più difficile quando si tratta di materie pratiche: comprare il libro di inglese con gli esercizi già svolti non è una mossa utile.

Se si ha, quindi, la necessità di studiare su un libro nuovo, la scelta può cadere sulla libreria locale. Spesso, infatti, le librerie nei dintorni degli atenei si organizzano per regalare qualche piccolo sconto agli universitari.

Altro trucchetto studentesco è quello di dividere la spesa e, poi, studiare tutti sullo stesso libro. Ma per chi è abituato a sottolineare, ripetere e maltrattare il testo che ha davanti non è la soluzione adatta.

Gli shop online si moltiplicano di giorno in giorno e, spesso, offrono sconti sia sul prezzo dell’articolo che sulla spedizione.
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum