Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

Parole chiave

obama  

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

Auletta "privé" - articolo - corriere.it 13 marzo 2009

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

140309

Messaggio 

Auletta "privé" - articolo - corriere.it 13 marzo 2009




Aula autogestita al Parini
Raccolte 400 firme

Quattrocento firme. «Per la riapertura dell' auletta». Raccolte dagli studenti del collettivo nelle classi del liceo classico Parini. Perché «vogliamo i nostri spazi». Ma l' appello non si ferma alla raccolta di firme, presentate al consiglio d' istituto. Non essendo stati ricevuti dal preside, Carlo Pedretti, i ragazzi hanno deciso una nuova protesta. Oggi monteranno un gazebo, nel cortile della scuola, con la scritta: «Immaginate che questa sia la nostra auletta». Una saletta con tanto di musica all' intervallo, materiale informativo («Dalla legge Gelmini al pacchetto sicurezza») e fotografie. «Tutto quello che potrebbe contenere uno spazio da noi autogestito». Una dimostrazione che «siamo responsabili». Per Elena, rappresentante d' istituto, anche «se non otteremo nulla, andremo avanti. La scuola è con noi: la metà degli studenti ha firmato per la riapertura». Il dirigente aveva chiuso l' auletta due anni fa per «motivi igienici». Dalla classe «uscivano scarafaggi e animali di ogni tipo». Da qui la decisione di togliere «lo spazio autogestito». (b.arg.)

Argentieri Benedetta

Pagina 6
(13 marzo 2009) - Corriere della Sera

http://archiviostorico.corriere.it/2009/marzo/13/Aula_autogestita_Parini_Raccolte_400_co_7_090313029.shtml
avatar
Bond
Admin

Numero di messaggi : 509
utente : genitore
Data d'iscrizione : 07.10.08

http://genitoriliceoparini.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: diggdeliciousredditstumbleuponslashdotyahoogooglelive

Auletta "privé" - articolo - corriere.it 13 marzo 2009 :: Commenti

avatar

Messaggio il Sab Mar 14, 2009 12:17 pm  Bond

Essendo un liceo che FA NOTIZIA, gli archivi dei quotidiani offrono, a chi non ricorda o non c'era, la storia recente "dell'auletta del Parini".
--------------------------------------------------------------------------
http://archiviostorico.corriere.it/2008/febbraio/29/Parini_blitz_dei_disobbedienti_Aula_co_7_080229040.shtml

Tensione Protestano gli studenti sgomberati, il preside offre un altro spazio
Parini, blitz dei disobbedianti Aula occupata, arriva la polizia

Dieci meno dieci di ieri mattina, primo intervallo tra le lezioni, liceo classico «Giuseppe Parini». È l' ora del blitz. Un gruppo di ragazzi trova l' auletta studentesca aperta, entra, sfila le porte dai cardini, chiama i compagni a raccolta e annuncia subito l' inaugurazione di una mostra fotografica. Occupazione di uno spazio vietato, chiuso dal preside nel giugno scorso. E proprio il direttore dell' istituto, Carlo Pedretti, telefona alla polizia. Sgombero tra polemiche e volantini di protesta. Nella tarda mattinata, la soluzione: agli studenti viene concessa un' altra stanza. Ma il collettivo Rebelde rilancia: «È diseducativo far entrare la Digos a scuola». L' auletta divide ancora. Gli studenti la chiamano così da sempre. Qui sono state organizzate manifestazioni, autogestioni, occupazioni. Il presidente del Parini l' ha prima sprangata, poi murata e a quattro giorni dalla fine dell' ultimo anno scolastico ha cambiato la serratura delle porte. Le raccolte di firme degli studenti? «Ignorate», dicono i ragazzi. Fuori tutti, fino a ieri. Così Elena, esponente del Collettivo Rebelde: «È bastato il passaparola a riempire l' auletta, oltre 200 compagni, non ci stavamo tutti». Perché l' occupazione? «Per avere spazi liberi, non vogliamo distruggere niente». La rassicurazione non basta. In via Goito arriva la polizia. Occupanti cacciati e porte rimontate tra i fischi. Poi, il preside concede un colloquio agli studenti e si arriva a una mediazione: un' altra aula resta a disposizione dei ragazzi sia la mattina sia nel pomeriggio. Il Collettivo assicura: «Sarà uno spazio a disposizione di tutti». Inizia così, al Parini, la settimana di mobilitazione nelle scuole. Nel liceo di via Goito è stata messa in calendario un' assemblea sul tema «Omosessualità, oggi». L' istituto Natta è già in autogestione. Obiettivo: il corteo studentesco del 7 marzo. Lo slogan: «Più autodeterminazione, meno Vaticano!».

Stella Armando
Pagina 5
(29 febbraio 2008) - Corriere della Sera
------------------------------------------------------------------------------

http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2008/02/29/parini-la-polizia-sgombera-gli-studenti.html

Parini, la polizia sgombera gli sudenti-
Repubblica- 29 febbraio 2008 pagina 9 sezione Milano

E' dovuta arrivare la polizia ieri al liceo classico Parini per sgombrare un' aula che era stata occupata abusivamente dagli studenti del collettivo Rebelde. In cento durante l' intervallo erano entrati nella stanza al piano terra che il preside Carlo Pedretti nel giugno scorso aveva fatto chiudere a chiave, dopo che per anni era stata sede di collettivi e assemblee. Un blitz scattato alle 9.50, quando i ragazzi hanno sfilato la porta dai cardini e si sono ripresi quella "auletta" che considerano loro. Hanno anche raccolto 200 firme, che avrebbero voluto consegnare al preside per discutere delle ragioni del loro gesto. Ma Pedretti, che ieri ha addirittura ragionato sulla possibilità di denunciare i ragazzi, ha preferito chiamare la polizia: tre agenti in borghese arrivati a scuola in dieci minuti che, con l' aiuto dei bidelli, hanno rimesso la porta al suo posto. Nel quarto d' ora di occupazione gli studenti hanno appeso ai muri alcune fotografie (fra cui quelle della mostra sull' omosessualità "Vade Retro"), a improvvisare una libreria e a tenere un' assemblea per festeggiare «la liberazione di uno spazio che ci spetta, dal momento che noi studenti per riunirci abbiamo una sola aula e per avere le chiavi bisogna ogni volta fare richieste ufficiali», come spiega uno studente del collettivo, legato al centro sociale Cantiere. Approfittando dell' assemblea, qualche vandalo ha sfondato le inferriate che difendevano la porta in vetro affacciata sul cortile. A mezzogiorno, andata via la polizia e con gli studenti in classe, il preside annunciato ai rappresentanti d' istituto che concederà agli studenti la possibilità di ritrovarsi in un' aula durante i dieci minuti d' intervallo per leggere e discutere. Questa mattina intanto i ragazzi del collettivo consegneranno a Pedretti la lista delle firme raccolte, prova generale di dialogo dopo un gesto che anche fra i compagni di scuola ha destato perplessità. Per Giovanni Parmeggiani, rappresentante d' istituto eletto con la lista Alternativa Aperta, «è giusto chiedere uno spazio per noi studenti, ma non scardinare le porte della scuola. Inoltre, se il preside l' anno scorso ha chiuso l' aula è perché era diventata una fumeria, un luogo di svacco». L' occupazione dell' aula al Parini è il primo atto di una nuova ondata di contestazioni nelle scuole milanesi annunciata dal Coordinamento dei collettivi per le prossime settimane, con distribuzione di preservativi nei licei per dire no «all' invadenza del Vaticano in fatto di libertà personali». -
FRANCO VANNI
----------------------------------------------------------------------------

Ultima modifica di Bond il Sab Mar 14, 2009 12:43 pm, modificato 1 volta

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Sab Mar 14, 2009 12:39 pm  Bond





Dal sito del centro sociale il cantiere il programma di azione sui licei milanesi:
http://www.cantiere.org/non-vi-cederemo-neanche-un-centimetro-di-liberta.html?Itemid=0&task=view

_________________________________________________
Scuole in mobilitazione: non vi cederemo neanche un centimetro di libertà


Pubblicato in Liberi Saperi da RSK Crew
Venerdì 13 Febbraio 2009 15:54







Dal 16 al 21 febbraio le scuole di Milano costruiscono la settimana dedicata alle libertà.

Libertà di scelta su di sè, sulle proprie vite e sui propri corpi, ma anche libertà dei nostri tempi e soprattutto dei nostri spazi.


























































































scuolatemadataspazi liberati!
Presentazione del libro di Anna Adamolo
manzonirazzismo+spazilunedìrilancio dell'auletta
crisimartedìrilancio dell'auletta
libertà.mercoledìrilancio dell'aulettax
parinilibertà+ricercagiovedìinaugurazione aulettax
boccionilibertàgiovedìgazebo
Kandinskyevoluzionismogio/ven
itsos cernuscolibertàgio/vengazebo
contispazi+libertàgio/veninaugurazione dell'auletta
agnesilibertà/spazivenerdì
bestaspazigio/ven
manzoni linguisticaantifa
galvanispazi
voltaantirazz/pacch.
caravaggiospazi
carducciantirazzismo

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio   Contenuto sponsorizzato

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum