Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

Parole chiave

obama  

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

Il Preside antimamme: "basta intrusioni" - La repubblica 25 marzo 2009

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

250309

Messaggio 

Il Preside antimamme: "basta intrusioni" - La repubblica 25 marzo 2009




La Repubblica, 25 marzo 2009

Appello del dirigente del Liceo Parini sul sito della scuola:”I genitori creano troppi problemi invece di risolverli”

Il preside anti-mamme: “Basta intrusioni”

I genitori smettano di spiegare ai professori come si insegna. Lo chiede il preside del Liceo Classico Parini, Carlo Pedretti, in un avviso alle famiglie:” Si è scambiata la partecipazione genitoriale con pesanti incursioni di non addetti ai lavori”. E accusa le mamme di “volere la riduzione della scuola a supermercato di prestazioni, che dovrebbero essere come vuole il customer”. Cioè in questo caso lo studente. La circolare arriva dopo l’ennesimo battibecco fra genitori e scuola: una riunione infuocata sui compiti della Commissione Salute, gruppo di docenti che organizza attività come l’educazione sessuale. Ma l’episodio più contestato risale a prima di Natale: una polemica fra due fazioni di mamme, nata nel forum del sito internet del Parini, su come si dovrebbe gestire la scuola di Via Goito.

Nella circolare, intitolata “Precisazioni sulle competenze della Commissione salute e dintorni”, Pedretti si sfoga: non si può garantire il benessere degli studenti, “quando la condotta dell’adulto crea le premesse del disagio che si vuole combattere”. E nella polemica infila anche una professoressa, accusata di confondere “piccoli privilegi con la gloria di battaglie sindacali”.

Contro i genitori che stanno troppo addosso ai figli, si era già mosso il classico Beccaria di Via Linneo, con un servizio di tutor. “Aiutiamo le mamme a capire che il loro atteggiamento può essere causa del cattivo rendimento scolastico degli studenti” spiega Maddalena Rossi, l’insegnante che coordina il progetto, cui da ottobre si sono presentati una ventina di genitori. Il problema delle mamme sindacaliste dei figli sembra esistere solo nei licei del centro. I presidi delle scuole di frontiera spesso denunciano il fenomeno opposto: la latitanza dei genitori nella vita scolastica dei figli”.

Franco Vanni

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: diggdeliciousredditstumbleuponslashdotyahoogooglelive

Il Preside antimamme: "basta intrusioni" - La repubblica 25 marzo 2009 :: Commenti

avatar

Messaggio il Mer Mar 25, 2009 10:46 pm  Bond

Milano, li 20 marzo 2009
Circolare n.186
· Ai Docenti
· Agli Studenti
· SITO
OGGETTO: Precisazioni sulle competenze della Commissione Salute e dintorni
E’ opportuno riaffermare, per mediazione del Referente Commissione Salute prof. Fabio Landi, la
funzione di tale organo, messa in dubbia luce dalle affermazioni emerse nella seduta del 2 febbraio
2009, che ne fuorviavano il significato.
Riporto in stralcio le precisazioni del prof. Landi, le quali permettono di chiarire fin d’ora,
tranquillizzando i genitori, quali dovranno essere i contenuti sostanziali di detta Commissione per
l’a.s. 2009/2010. Rimane inteso che alla partecipazione di detti lavori
collaboreranno solo soggetti
che ne abbiano interiorizzato le finalità e che intendano davvero spendersi per l’obiettivo del
sempre maggior benessere degli Studenti a partire dai loro comportamenti concreti con i
giovani
.
… scopo della Commissione – dice il prof. Landi nella comunicazione del 18/3/2009 prot. n. 1493 /
C01 da me richiesta per acclarare le fuorvianti osservazioni di cui si diceva sopra –
è operare per
favorire il benessere e la salute degli Studenti all’interno della scuola. Per altro con questo fine la
Commissione è stata creata e ha sempre svolto il proprio lavoro, né intende fare diversamente. La
sua funzione si inquadra all’interno di una più ampia cura da parte della scuola non solo per
l’istruzione, ma per l’educazione e la formazione complessiva dei propri Studenti come persone e
come cittadini. Pertanto l’interesse della Commissione alla componente docente, ai genitori o a
qualunque altro soggetto è esclusivamente relativo alla crescita sana e armonica degli Studenti.
Richiamo perciò la coerenza dei comportamenti, giacché non bastano le affermazioni generali di
interesse per la salute (degli Studenti), per l’attenuazione dello stress (degli Studenti), per l’aumento
del benessere (degli Studenti) quando la condotta dell’adulto, genitore o insegnante fa lo stesso,
crea le premesse di quel disagio che si vuole combattere e, possibilmente, prevenire.
Pertanto mi rivolgo alla
buona volontà di chiunque, genitore o insegnante, voglia spendersi per
crescere al meglio ed al meglio educare i giovani, a partire dalle piccole cose, dai piccoli drammi
quotidiani del brutto voto, della nota, dell’espressione verbale usata dal Docente, di una sua
occhiataccia: solo così sarà restituito alla scuola ed alle famiglie quell’intelligente buon senso che è
andato offuscandosi con gli anni insieme con la umanità di una scuola che si pretende da troppi sia
aziendalizzata e resa efficiente, senza che le siano messi a disposizione gli strumenti per conseguire
simili obiettivi.
Se tutti noi siamo critici nei confronti di certo deamicisismo che ha fatto il suo tempo, ne
avvertiamo però anche una certa nostalgia in questa nostra realtà d’inizio millennio, avaloriale e
caotica, dove si è scambiata la difesa delle proprie anguste posizioni e dei piccoli privilegi con la
gloria di battaglie sindacali, la partecipazione genitoriale alla vita degli istituti con pesanti
incursioni di non addetti ai lavori, la tensione ad un miglioramento generale con la riduzione della
scuola a supermercato di prestazioni che dovrebbero essere come le vuole il
customer.
Forse dovremmo tutti riflettere ed imparare dal motto di San Carlo Borromeo, tanto più che ci
troviamo in ambiente meneghino – e questo vorrà pur dire qualcosa se abbiamo riguardo alla
concretezza della cultura tra Olona e Navigli.
IL PRESIDE

Prof. Carlo Arrigo PEDRETTI

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Mar 26, 2009 7:56 pm  007

Al Direttore di Repubblica, Dott. Mauro
A commento dell’ennesimo articolo sul liceo Parini a firma del giornalista Vanni, mercoledì 25 marzo 09

Vorrebbe gentilmente ricordare al Suo collaboratore Vanni che a Milano non c’è solo la scuola da cui il bravo giornalista proviene? Forse i lettori sono stanchi di sapere quanti starnuti si fanno ogni giorno al Parini e vorrebbero avere idea di cosa accade nelle altre 139 scuole superiori di Milano e provincia.

Vorrebbe gentilmente sollecitare il suddetto a evitare di banalizzare, ironizzando sulla “categoria: mamme del Parini”? Segnaliamo che a 800 allievi corrispondono anche 800 PADRI, e che a 1500 genitori non può corrispondere un pensiero unico. Leggeremmo un articolo forse privo di luoghi comuni.

Con tutta l’arroganza delle mamme, qui sì, confidiamo che il suo Giornale prosegua pubblicando NOTIZIE.

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Mar 26, 2009 7:58 pm  007

Al Presidente e al Vice-presidente del Comitato Genitori.
A commento dell’art.di Repubblica, 25/03/09, e della circolare interna liceo Parini N° 126 del 20/03/09

I genitori del Parini vengono accomunati in un’unica categoria, ma, come ben sapete, diversa è l’attività che ciascuno svolge nella scuola.
Poichè su questi argomenti è coinvolta la componente Genitori, vorremmo gentilmente una vostra risposta ai quesiti espressi di seguito:

Il Rappresentante dei genitori in Commissione Salute vi ha riferito sull’andamento dell’incontro che l’articolo di Repubblica definisce “riunione infuocata”? Cosa è successo? Come e quando noi e altri genitori saremo informati?

Quale è la vostra interpretazione su quanto di seguito detto dal Preside, dato che si riferisce ai genitori:
“la partecipazione genitoriale alla vita degli istituti con pesanti incursioni di non addetti ai lavori, la tensione ad un miglioramento generale con la riduzione della scuola a supermercato di prestazioni che dovrebbero essere come le vuole il customer”?

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio   Contenuto sponsorizzato

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum