Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

Parole chiave

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

i volti della maturità - corriere.it - 15 luglio 2009

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

160709

Messaggio 

i volti della maturità - corriere.it - 15 luglio 2009




Niccolò (del liceo Parini), Carla e i gemelli: la generazione del «100 e lode»

Niccolò, Giacomo, Stefano e Carla: ragaz­zi da 100 e lode. Per loro la maturità 2009, quella che ha visto aumentare i respinti e calare i voti, soprattutto quelli di eccellen­za, è stata un successo pieno. Certo, il risul­tato di un anno vissuto diligentemente, pe­rò loro si definiscono ragazzi normali: non è necessario essere «secchioni», per anda­re benissimo a scuola ci vogliono attenzio­ne in classe, metodo nello studio, curiosità e fame di imparare. C’è chi racconta di esse­re stato in ansia per l’orale, di aver accolto la lode con sorpresa, di averci messo meno impegno di quello che avrebbe potuto. Hanno presentato tesine impegnative su violenza e linguaggio o la moda nella lette­ratura. Dotati e brillanti, non peccano di si­cumera. E sul loro futuro dimostrano di es­sere ancora piuttosto indecisi: «Forse mi iscriverò a Lettere e Filosofia, ma ho anco­ra due mesi, voglio pensarci bene», dice Niccolò. «Sono indecisa tra giurisprudenza e medicina», gli fa eco Carla. Fisica e infor­matica per Giacomo e Stefano, che non danno per scontato il passaggio dei test: «Sarà difficile superare l’ammissione negli atenei che abbiamo scelto». Ma per questo c’è ancora tempo. Ora è il momento dei brindisi, del relax e di una bella (e merita­tissima) vacanza. Il futuro può attendere.


Il bimbo-prodigio che vinse anche al quiz di Mike

MILANO — A tredici anni Niccolò aveva le idee molto chiare: «Andrò al liceo classico.

Amo studiare, ma che noia la scuola». Faceva la terza media ed era piuttosto famoso: aveva appena vinto la finale di «Genius» — il programma di Mike Bongiorno per bambini prodigio —, dimostrato di essere un baby cervellone e incassato 60 mila euro di premio. Un tipetto tosto. Lo è anche adesso, eccome. Ma ora che di anni ne ha 18 («e mezzo») e ha superato la maturità con il massimo dei voti al liceo classico Parini di Milano, il genietto cresciuto, Niccolò Caminada (foto) , non è più sicuro di sé come una volta: «Credo che mi iscriverò alla facoltà di Lettere e Filosofia. Forse. Ho due mesi per decidere». E dopo? «Dopo non so, voglio rifletterci con calma». Cento e lode alla maturità. In uno degli istituti superiori più famosi d’Italia. L’epilogo naturale di una carriera scolastica eccezionale: cinque anni di liceo classico con sperimentazione «Brocca» (quella che aggiunge al curriculum tradizionale un carico di materie scientifiche, economia e diritto), 9,61 di media. E, all’esame di Stato, scritti perfetti, una tesina su «Violenza e linguaggio» — passando da Tucidide e arrivando fino a Orwell e Victor Klemperer —, orale impeccabile, 25 punti di credito. Il massimo. Rendimento straordinario, ma Niccolò continua a definirsi «un ragazzo come tanti»: «Certo, ho sempre studiato, ma anch’io ero decisamente preoccupato prima dell’orale». E la lode? «Proprio non me l’aspettavo». Un diciottenne qualunque, dice lui. Che domani partirà per le vacanze. InterRail, un classico del post-maturità.

In Europa con gli amici. Per riposarsi e riflettere sul futuro, ancora così nebuloso. E sul passato: «A volte ripenso alla mia partecipazione a 'Genius'. Interessante, ma mi è pesata. La gente mi riconosceva per strada, si faceva idee sul mio conto».

Tutto alle spalle. «Per fortuna». Un brindisi con gli amici — e con la fidanzata — e un nuovo capitolo che si apre. Con un solo rammarico: «L’università all’estero? Avrei dovuto pensarci due anni fa. E invece sono arrivato tardi. Purtroppo ho perso il treno». Nessuno è perfetto.
Annachiara Sacchi

segue l'articolo su altri ragazzi diplomati di altri licei italiani alla pagina
coorriere.it commenti ai 110 e lode
avatar
Bond
Admin

Numero di messaggi : 509
utente : genitore
Data d'iscrizione : 07.10.08

http://genitoriliceoparini.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum