Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

Parole chiave

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

Parini: gli studenti regalano preservativi - repubblica.it - 5 marzo 2009

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

070309

Messaggio 

Parini: gli studenti regalano preservativi - repubblica.it - 5 marzo 2009




Parini, gli studenti regalano preservativi

Nel liceo classico milanese l'assemblea sull’8 marzo si trasforma in un dibattito su libertà personali e ronde. Con la ditribuzione di un provocatorio kit sicurezza
di Laura Bellomi e Franco Vanni

Il liceo Parini
Al posto delle mimose, un kit con preservativi e la Costituzione. Al liceo classico Parini l’assemblea sull’8 marzo si trasforma in un dibattito su libertà personali e ronde. Con tanto di distribuzione di un "pacchetto sicurezza" fatto dai ragazzi a misura di studente: una scatola riempita con preservativi, stralci dei primi articoli della Costituzione, schede informative su malattie a trasmissione sessuale e sostanze stupefacenti, una mappa dei consultori cittadini.

Droga e sesso non protetto. Sono questi, e non i continui allarmi della politica, i veri pericoli di cui la scuola dovrebbe occuparsi informando i ragazzi. Già nel 2007 il Collettivo studentesco del Parini chiese, inutilmente, al preside di far installare nei bagni un distributore automatico di preservativi. Adesso arriva il kit autoprodotto. «Volevamo fosse chiaro qual è il nostro modo di intendere la sicurezza — spiegano i ragazzi del Collettivo — niente ronde, ma sapere e informazione innanzitutto». L’assemblea ha spiazzato il preside, che aveva dato l’autorizzazione con l’ordine del giorno "Riflessione degli studenti sulla festa dell’8 marzo in rapporto con la libertà d’autodeterminazione", e anche qualche studente.

Dopo i primi interventi, un ragazzo si è alzato e, per protestare contro il cambio di programmazione, è uscito dall’aula magna invitando i compagni a fare lo stesso: «Nessuno però l’ha seguito», stigmatizzano dal Collettivo. «Per noi la festa delle donne non ha nulla a che vedere con i fiori e i cioccolatini, ma significa discriminazione, diritti calpestati e libertà limitate», hanno chiarito gli studenti. E proprio nel liceo in cui pochi giorni fa il preside aveva invitato gli studenti a «rendersi parti diligenti nel controllo sul territorio», segnalando ai docenti episodi di bullismo e delinquenza, il Collettivo si è fatto sentire ricordando che «le ronde non sono previste né auspicate dalla Costituzione».

(05 marzo 2009)












function ugc_showCommentDetail(pageURL,threadId,idmessaggio){ parent.window.location = pageURL+"?idarticolo="+threadId+"&idmessaggio="+idmessaggio; }
avatar
007
Admin

Numero di messaggi : 223
utente : genitore
Data d'iscrizione : 09.10.08

Tornare in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

Parini: gli studenti regalano preservativi - repubblica.it - 5 marzo 2009 :: Commenti

avatar

Messaggio il Lun Mar 09, 2009 6:06 pm  Bond

Provocazione del Collettivo dopo la circolare del preside che chiedeva vigilanza "La scuola deve informare
Parini, i ragazzi regalano preservativi


Laura Bellomi e Franco Vanni
Assemblea per l´8 marzo: "Questa è sicurezza, non le ronde"
Al posto delle mimose un kit con preservativi e la Costituzione. Al liceo classico Parini ieri mattina l´assemblea sull´8 marzo si è trasformata in un dibattito su libertà personali e ronde. Con tanto di distribuzione di un "pacchetto sicurezza" fatto dai ragazzi a misura di studente: una scatola riempita con preservativi, stralci dei primi articoli della Costituzione, schede informative su malattie a trasmissione sessuale e sostanze stupefacenti, una mappa dei consultori cittadini.
Droga e sesso non protetto. Sono questi, e non i continui allarmi della politica, i veri pericoli di cui la scuola dovrebbe occuparsi informando i ragazzi. Già nel 2007 il Collettivo studentesco del Parini chiese, inutilmente, al preside di far installare nei bagni un distributore automatico di preservativi. Ieri è arrivato il kit autoprodotto. «Volevamo fosse chiaro qual è il nostro modo di intendere la sicurezza - spiegano i ragazzi del Collettivo - niente ronde, ma sapere e informazione innanzitutto». L´assemblea ha spiazzato il preside, che aveva dato l´autorizzazione con l´ordine del giorno "Riflessione degli studenti sulla festa dell´8 marzo in rapporto con la libertà d´autodeterminazione", e anche qualche studente. Dopo i primi interventi, un ragazzo si è alzato e, per protestare contro il «cambio» di programmazione, è uscito dall´aula magna invitando i compagni a fare lo stesso: «Nessuno però l´ha seguito», stigmatizzano dal Collettivo. «Per noi la festa delle donne non ha nulla a che vedere con i fiori e i cioccolatini, ma significa discriminazione, diritti calpestati e libertà limitate», hanno chiarito gli studenti. E proprio nel liceo in cui pochi giorni fa il preside aveva invitato gli studenti a «rendersi parti diligenti nel controllo sul territorio», segnalando ai docenti episodi di bullismo e delinquenza, ieri il Collettivo si è fatto sentire ricordando che «le ronde non sono previste né auspicate dalla Costituzione». Il materiale informativo è stato preparato dagli studenti, che hanno chiesto aiuto ai consultori: «Abbiamo confezionato 30 kit, uno per classe». Positivo anche il giudizio di alcuni professori: «Se gli studenti lo richiederanno riprenderemo l´argomento in classe - dice Paolo Anziani, docente di Storia e filosofia - le assemblee hanno il pregio di gettare sassi nello stagno». (06 marzo 2009)

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum