Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

Parole chiave

obama  

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

Tutti a scuola ma dall'altra parte del mondo

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Tutti a scuola ma dall'altra parte del mondo

Messaggio  Gilberto Carron il Gio Gen 19, 2012 2:08 pm

I liceali all'estero nel 2011 sono cresciuti del 34% Cambiano le mete: giù gli Usa, ora si va in Asia

milano

Ciao mamma, vado a scuola: ma dall' altra parte del mondo!». Ecco il nuovo sogno degli studenti italiani: fare le valigie e andare a frequentare un periodo dai tre ai 12 mesi all’estero, ospiti di un’altra famiglia e di una nuova cultura. Nel 2011 sono stati 4700 i ragazzi tra i 16 e 17 anni che hanno scelto di fare quest’esperienza, il 34 per cento in più rispetto ai due anni precedenti.

«Quello che spinge a partire è sempre il desiderio di migliorare la conoscenza di una lingua straniera e di scoprire altre culture - spiega Roberto Ruffino, segretario generale della Fondazione Intercultura, l’Onlus che in 56 anni di attività ha permesso a circa 25 mila adolescenti di vivere e studiare oltre confine -. La vera motivazione è che a 17 anni i ragazzi sentono la voglia di dimostrare che se la sanno cavare da soli: oggi, molto più di ieri, vogliono respirare l’indipendenza».

E, se fino a poco tempo fa la meta preferita erano gli Stati Uniti, oggi, e proprio a discapito delle destinazioni anglofone, le più gettonate sono quelle asiatiche e del Centro-Sud America: mentre nel 2000 solo l’1 per cento degli studenti partiva per l’Asia, ora sono il 10 per cento. Il 19 per cento invece ha scelto i Paesi del Centro-Sud America, il 12 per cento in più rispetto a dieci anni fa.

«Anche il Giappone è sempre andato alla grande perché fa parte della cultura dei giovani grazie ai cartoni animati giapponesi e ai fumetti manga commenta Ruffino -. Ma tutta l’Asia in generale ora interessa tantissimo, proprio perché di questi Paesi si parla e si sa molto di più: difficilmente i ragazzi scelgono nazioni che non conoscono. Poco importa per esempio che in Lettonia ci sia la scuola più bella e divertente del mondo: in tanti nemmeno sanno dove sia la Lettonia».

La possibilità di scegliere la lunghezza del periodo e di indicare almeno tre possibili destinazioni, l’ospitalità in una famiglia selezionata dall’associazione, la presenza sul territorio di volontari sempre pronti a dare una mano, borse di studio a disposizione per la copertura dei costi e soprattutto la certezza della validità anche al ritorno in Italia dei mesi scolastici frequentati lontano da casa: sono questi alcuni dei pilastri di Intercultura, che proprio in queste settimane sta concludendo le selezioni per il prossimo anno. E, tra le raccomandazioni da mettere nello zaino prima della partenza, ci sono il non avere troppe aspettative, il darsi almeno un’infarinatura della lingua e della cultura che si andranno a incontrare e l’essere sempre aperti a nuove amicizie.

«Poi è essenziale prendere la scuola sul serio - conclude Ruffino - perché è una palestra d’integrazione: dimostrando di condividere i “dolori” delle lezioni si ottiene di poter condividere le “gioie” con i compagni».
federico taddia
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum