Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

Parole chiave

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

Mangiare bene per studiare meglio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Mangiare bene per studiare meglio

Messaggio  Gilberto Carron il Lun Mag 14, 2012 1:40 pm

I consigli dell'esperto dell'Istituto di scienze dell'alimentazione del Cnr

roma

Gli esami di maturità si avvicinano e le ore passate a studiare aumentano spesso il senso di fame, inducendo a mangiare senza controllo. Nulla di più sbagliato. «Per prepararsi in modo adeguato, occorre costanza nell’applicazione ed equilibrio nella dieta», ha detto Gianvincenzo Barba dell’Istituto di scienze dell’alimentazione (Isa) del Cnr di Avellino.

«Non ci sono alimenti particolarmente adatti a sostenere un intenso periodo di studio - ha aggiunto - ma è importante che in qualunque impegno fisico o intellettuale l’apparato digerente non diventi il centro dell’attività metabolica dell’organismo: un pasto abbondante ostacola in quanto sposta il flusso sanguigno da muscoli e cervello verso l’apparato digerente. Per questo, durante il periodo di preparazione e il giorno degli esami, la dieta deve essere bilanciata: le grandi abbuffate come i grandi digiuni non sono consigliati. Meglio non eccedere e mantenere un adeguato apporto calorico con pasti piccoli, frequenti e digeribili».

Anche la colazione va affrontata correttamente. «Tra i tanti tipi possibili suggerirei quella italiana, più ricca di carboidrati, ma rispettosa della digeribilità - ha proseguito Barba - Se si prevede di avere una mattinata impegnativa è bene inoltre fare uno spuntino per assicurare un adeguato apporto di zuccheri. Il momento dell’esame è quello in cui la richiesta metabolica è maggiore e in cui l’organismo deve essere pronto a rispondere in maniera appropriata allo stress».

«Non bisogna però esagerare con le calorie perché di solito durante lo studio si conduce una vita sedentaria», ha detto Barba.

Quanto possono rivelarsi utili integratori, vitamine e altre sostanze? «Il combustibile che mette in moto la mente è il glucosio - ha precisato il ricercatore -E se tutti gli studenti sognano un alimento in grado di migliorare le prestazioni intellettuali, a tutt’oggi non esistono studi convincenti in materia. Meglio dunque puntare su una dieta equilibrata e completa di tutti i nutrienti», ha aggiunto.

Spesso poi gli studenti per aumentare il livello di concentrazione assumono molto caffè. «Berne troppo puo’ ridurre le ore di sonno e dormire è indispensabile per memorizzare. Meglio quindi limitare questo tipo di bevande», ha concluso Barba.
la stampa
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum