Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

Parole chiave

obama  

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

Giovani critici crescono

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Giovani critici crescono

Messaggio  Gilberto Carron il Mar Feb 07, 2012 1:13 pm

Il Giornale dell’Arte dell’editore Allemandi arriva nelle aule dei licei artistici torinesi. I ragazzi devono scrivere in un forum
online recensioni di mostre

torino

Attenti, informati, appassionati critici d’arte contemporanea, e non solo. Sono i ragazzi del progetto «All-Allemandi giovani». Un’iniziativa che apre le porte dell’informazione culturale ai liceali, invitando gli allievi degli istituti artistici a trasformarsi in giornalisti e recensori per un giorno. L’esperimento è promosso dal Giornale dell’Arte e dall’editore Allemandi. Prevede la distribuzione e la lettura del mensile in classe, con la possibilità di interagire con la redazione, «postando» su un blog i propri commenti, appunti, articoli sulle mostre visitate.

I primi ad avventurarsi in questa collaborazione sono gli allievi del Liceo Passoni, creatori anche del forum studentipassoni.wordpress.com, diventato in pochi mesi un banco di prova di creatività e spirito critico applicato all’arte contemporanea. A seguire, sono stati coinvolti Primo Liceo Artistico e Norberto Rosa di Susa. In breve, il progetto verrà esteso su scala nazionale a 168 Licei Artistici, mentre nei prossimi mesi prenderà avvio la collaborazione con gli atenei. «Si sta creando una grande community, che scambia e produce informazione, approfondendo direttamente quanto imparato in classe», dice Caterina Seia, ideatrice dell’iniziativa.

La spinta a far entrare un giornale dell’arte nelle aule, e unire così apprendimento teorico ed esperienza sul campo, arriva da una recente ricerca effettuata da Allemandi. L’indagine testimonia che la maggioranza dei giovani iscritti ai licei artistici immagina il proprio futuro professionale nel campo della cultura, ma quando siedono ancora tra i banchi di scuola il mercato dell’arte è incapace di coinvolgerli. Da qui, l’importanza di «mettere gli studenti di fronte a precisi compiti di realtà», spiega Paola Ravetti, ex dirigente del Liceo Passoni, tra i primi sostenitori del progetto. E aggiunge: «Questa occasione completa un percorso e fa vivere agli alunni la cultura della contemporaneità, a fianco dei momenti di lezione tradizionali». Il gradimento è dimostrato: «Con gli argomenti extrascolastici, cresce l’attenzione per la materia artistica e seguono con più interesse».

Gli articoli dei ragazzi non si sono fatti attendere. Molti studenti del Passoni hanno colto l’occasione delle vacanze per scrivere contributi e riflessioni sulle esposizioni visitate a Torino o in giro per i musei del mondo. È il caso di Carlotta Pupulin, della 3 A.s., che è andata con la famiglia alle isole Canarie per le feste di dicembre: «Qui, girovagando per Las Palmas, - scrive -, ho trovato il CAAM, Centro Atlantico di Arte Moderna. Ospita la mostra di un artista anglo-nigeriano che mi ha molto colpita». Segue una breve critica appassionata, che la ragazza condivide con i compagni. «E' un’esperienza elettrizzante - spiega Gaia Chiaregatti, della 4 -. Ho acquisito un mio punto di vista sull'arte, diverso dalla visione che mi ero creata in aula». Le fa eco la compagna Amanda Cagliero, che «coglie la sfida per affinare lo stile e scrivere pezzi sempre più interessanti». Lei si è cimentata a raccontare sensazioni e impressioni di una mostra di qualche mese fa alla GAM, dal titolo «Eroi». Ma c'è anche chi, come Federica Pecere, vive l’opportunità per «riflettere su ciò che vorrò fare in futuro. Non avevo mai considerato il giornalismo come possibile sbocco lavorativo».

Della stessa opinione anche la diciottenne Beatrice Raviola: «Non credo che farò la giornalista, piuttosto vorrei fare la fotografa. Grazie al blog mi sono appassionata al campo della grafica. All’inizio, erano gli esperti che ci guidavano, ora la gestione della pagina web sta passando nelle nostre mani, regalandoci soddisfazioni».
LETIZIA TORTELLO
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum