Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

La scuola senza prof

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La scuola senza prof

Messaggio  Gilberto Carron il Mer Set 28, 2011 12:11 pm

Nessuno vuole andare ad insegnare nell'istituto delle zone ad alto tasso camorristico

Diciassette cattedre in cerca di insegnanti e nessun docente che accetti l’incarico, nonostante si tratti di immissione in ruolo, un incarico a tempo indeterminato. Incredibile in territori ad alto tasso di disoccupazione, anche tra laureati. Eppure l’istituto comprensivo Raffaele Viviani di Caivano, a
nord di Napoli, è «la scuola di nessuno», è una scuola a rischio, nel Parco Verde, una zona famigerata per spaccio di droga ed altre attività criminali, e non ci sono insegnanti disposti ad andare a insegnare lì.

La denuncia arriva dalla dirigente scolastica Eugenia Carfora che, racconta, non ne può più «della danza delle apparizioni dei docenti che vengono solo per aumentare i punteggi in graduatoria»: fanno cioè solo una breve supplenza e poi se ne vanno senza fare richiesta per rimanere. La preside lancia l’idea di predisporre l’albo professionale delle «aree deboli», così da avere garanzie sulla presenza dei docenti.

All’inizio di quest’anno scolastico, la scorsa settimana, all’appello mancavano 7 insegnanti di Lettere, 5 di Matematica, 2 di Inglese, 1 di Francese, 1 di Arte e immagine 1 di Tecnologia e questo, sottolinea, nonostante si tratti di incarichi a tempo indeterminato.

La dirigente scolastica è arrivata in quella scuola nel 2007, cinque giorni fa ha inviato una comunicazione al ministro dell’Istruzione, Maria Stella Gelmini, al direttore dell’Ufficio scolastico regionale per la Campania, Diego Bouchè, e al dirigente dell’ufficio territoriale di Napoli, Luisa Franzese, per segnalare una situazione che va avanti da tempo.

La soluzione, anche per quest’anno, potrebbero essere i supplenti, magari quelli con incarico annuale. Ma la preside non ci sta ricorrere a questo meccanismo che è comunque previsto, ma che richiederebbe molto tempo. «Sia il direttore dell’Ufficio scolastico a fare le chiamate per i supplenti - ha affermato - io non lo farò. Mi batto per il funzionamento di questa scuola e voglio che i ragazzi abbiano quello che meritano». «Non si ritiene corretto - ha scritto nella comunicazione la preside - rimandare al procedimento delle supplenze temporanee fino agli aventi diritto perchè è una procedura di spreco e di aggravio al disagio didattico, a danno di una platea scolastica già fortemente mortificata per le problematiche del Parco Verde. Si fa presente che la scuola viene mantenuta, annualmente, dai supplenti temporanei quasi sempre sprovveduti rispetto a situazioni fortemente sensibili e portatori di altre problematiche». Per il passato, ha fatto sapere, gli alunni hanno cambiato insegnante «anche dieci volte in un solo anno». «Così - ha concluso - non c’è continuità».

flavia amabile
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum