Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

Parole chiave

obama  

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

Studiare all'estero alle superiori Boom di richieste per Cina e India

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Studiare all'estero alle superiori Boom di richieste per Cina e India

Messaggio  Gilberto Carron il Gio Giu 30, 2011 1:59 pm

Intercultura, sono i Paesi emergenti la meta dei ragazzi delle superiori per i periodi di studio all'estero
Programmi da tre mesi a un anno, per due terzi finanziati da banche e aziende

MILANO – Hanno superato un complicato iter selettivo, perché «non tutti sono idonei per vivere un periodo di studio all'estero», dice Vincenzo Morlini, direttore esecutivo di Intercultura, una onlus gestita da migliaia di volontari e la mission già presente nel suo nome: favorire lo scambio culturale tra Paesi.

LE CIFRE – Una cinquantina di loro ha scelto la Cina, paese del presente e del futuro, con uno dei sistemi scolastici tra i migliori del mondo. Studieranno in diverse scuole secondarie di uno Stato-Continente, apprenderanno il mandarino, vivranno a stretto contatto con una famiglia dagli occhi a mandorla interiorizzando usi e costumi di un popolo così enigmatico. Altri, circa una ventina, hanno optato per l'India, la più grande democrazia del mondo e con un'istruzione scientifica all'avanguardia, che sta sfornando migliaia di cervelli (principalmente ingegneri) per i player hi-tech della Silicon Valley. Molti altri sono in attesa dell'imbarco immediato, destinazione Buenos Aires, Rio de Janeiro, Santiago. Saranno i primi a muoversi, favoriti anche dalle temperature ora non troppo torride dell'emisfero australe. In totale sono oltre 1.500, la gran parte (circa i due terzi) con borse di studio totali o parziali a copertura del viaggio e delle spese di permanenza. Finanziate da privati (Telecom, Allianz, Intesa Sanpaolo) e da quell'ibrido pubblico-privato che sono le fondazioni bancarie.

LE RAGIONI – Le future classi dirigenti? Un investimento per il futuro? «Di certo un investimento per tutta la società civile – spiega Morlini – e un ritorno professionale in un'ottica di lungo termine, perché chiaramente al loro ritorno non sono immediatamente disponibili per il mercato del lavoro». La ragione è presto detta: hanno tra i 16 e i 18 anni. Ma sono ragazzi con un eccellente rendimento scolastico e sono psicologicamente pronti ad affrontare un'esperienza di studio all'estero che può variare dai tre mesi a un anno. L'ostacolo principale alla buona riuscita di una parentesi oltreconfine sta proprio qui: nell'accettare che si è fuori dagli agi della vita in famiglia e devono essere riconsiderate le proprie abitudini e i propri schemi mentali all'interno di un'altra cornice familiare. Eppure la percentuale di rigetto è bassissima: solo il 3-4% dei ragazzi – dice Morlini – torna a casa anzitempo. Smentendo la vulgata corrente dei ragazzi italiani “bamboccioni” e immaturi.
corriere.it
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum