Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

Parole chiave

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

Perchè la situazione al Parini è malgestita - www.tuttoscuola.com

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

280411

Messaggio 

Perchè la situazione al Parini è malgestita - www.tuttoscuola.com




Perché la situazione al Parini è malgestita

Sulla questione dei rapporti tra docenti e studenti, e tra docenti e dirigenti scolastici, esplosa con il recente caso della liceo Parini di Milano, del quale ci siamo ampiamente occupati (1 – 2 – 3 – 4), ci ha scritto la nostra lettrice Anna Di Gennaro, per esprimere un parere scientifico, che volentieri pubblichiamo.

Invitiamo tutti gli altri lettori a partecipare alla discussione, o a proporne di nuove, scrivendoci come di consueto all'indirizzo dedicato la_tribuna@tuttoscuola.com.

----

Perché la situazione al Parini è malgestita?

Da circa un mese il liceo milanese, noto sin dal 1966 per lo “scandalo” del giornalino d’istituto intitolato la Zanzara, è tornato a far parlare di sé, ma per motivi decisamente più scandalosi considerati i tempi e l’epoca della comunicazione in tempo reale. Potrebbe essere l’inizio di una svolta nell’approccio alla questione gestionale di problematiche simili, le medesime che esplodono a metà anno scolastico, quasi sempre in occasione della valutazione di fine quadrimestre.

Una professoressa è contestata da studenti e genitori per la sua severità ma anche perché “non risponde alle domande, assegna voti a casaccio e prende in giro gli studenti in difficoltà”. Di converso vi sono numerosi attestati di stima che depongono a favore di una solerte e indefessa attività dell’insegnante che afferma: “Dopo 30 anni di onorato servizio per la mia futura serenità, devo cambiare scuola” E’ impossibile stabilire dal testo dell’articolo se si tratti di un caso medico piuttosto che disciplinare. Occorre pertanto andare a fondo della questione procedendo con la richiesta di un accertamento medico d’ufficio proprio a tutela dell’insegnante. La sintomatologia, peraltro ben descritta dagli studenti, deve quantomeno allertare il datore di lavoro che ha il compito di vigilare sulla salute dei suoi docenti. Potrebbe darsi che la causa di tutto siano i soliti genitori invadenti e iperprotettivi ma, ancora una volta tocca al preside stabilirlo, che però se ne guarda bene e ricorre ad altro. Curiosa e inopportuna appare infine la richiesta del sindacato che chiede a gran voce una visita ispettiva mentre tocca esclusivamente al dirigente scolastico risolvere la situazione. Il sindacato dovrebbe piuttosto accertarsi che il “datore di lavoro” abbia messo in atto tutte le contromisure necessarie a contrastare e prevenire lo stress lavoro-correlato dei suoi docenti (che fanno parte delle helping profession), ma resta il serio timore che non sappiano neppure loro di cosa si stia parlando.

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/11_aprile_21/liceo-parini-caso-prof-severa-genitori190483055388.shtml

Il dirigente scolastico aveva sollecitato con vari “appelli” scritti gli studenti e le rispettive famiglie di evitare la conflittualità tra docenti e genitori. Un monito miseramente caduto nel vuoto… In sintesi aveva perso il controllo della situazione anche perché “ignora” letteralmente le norme di legge vigenti del Testo Unico D. L. 81/08 sullo stress lavoro-correlato. A sua volta il direttore regionale Giuseppe Colosio aveva inviato, come da copione già visto, la “visita ispettiva” auspicando il ritorno di un “clima sereno”. Rispettata la prassi, se non fosse che è proprio l’iter procedurale inadeguato che conduce ai disastri già più volte letti.

Tutti gli attori responsabili della tragicomica commedia all’italiana non sanno che per tutelare sia la salute dell’insegnante sia l’incolumità dell’utenza occorre percorrere preventivamente la via medica onde fugare ogni eventuale dubbio sulle reali condizioni di salute psicofisica della docente, inevitabilmente caduta nell’occhio del ciclone.

Occorre altresì specificare che:

- per inoltrare la richiesta di visita in collegio medico di verifica non occorre la visita ispettiva;

- l’ispettore è ignaro dei fatti e comincia l’indagine da “zero”;

- l’ispettore non è psicologo né psichiatra;

- la visita ispettiva ha tempi lunghi, non è “indolore” e il clima di lavoro all’interno della scuola peggiora notevolmente;

- la richiesta di visita ispettiva ha “connotati” prevalentemente disciplinari;

- la richiesta di visita ispettiva accresce nel docente il sospetto di essere vittima di “mobbing”, con tutto ciò che comporta tale affermazione;

- se la richiesta di visita ispettiva è fondata, culmina comunque con invio in collegio medico di verifica;

- l’ispettore può “riprendere” per inerzia il dirigente scolastico;

- la prognosi eventuale di psicopatia peggiora col trascorrere del tempo;

- l’ispettore deve innanzitutto stabilire chi è il “sano” e chi il “malato”;

- la richiesta di visita ispettiva non pone il dirigente scolastico a riparo da rischi legali: ad esempio per danno all’utenza.

Voto assegnato alle istituzioni preposte al rispetto della normativa vigente: gravemente insufficiente per incompetenza persistente e mancanza di aggiornamento sul compito legale ad esse affidato.

Anna Di Gennaro

----
avatar
Bond
Admin

Numero di messaggi : 509
utente : genitore
Data d'iscrizione : 07.10.08

http://genitoriliceoparini.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

Perchè la situazione al Parini è malgestita - www.tuttoscuola.com :: Commenti

avatar

Messaggio il Ven Mag 06, 2011 1:37 pm  Gilberto Carron

In Veneto il caso più eclatante ma i controlli sono quasi impossibili anche in Abruzzo, Basilicata Emilia Romagna, Molise, Piemonte, Puglia, Sardegna

In tutta la pubblica amministrazione il numero di ispettori non è alto. Un apparato senza controlli come può funzionare bene? Un apparato che sa che non possono esserci i controlli necessari perché fisicamente è impossibile per la mancanza di risorse come può essere perfettamente efficiente?

Nella scuola la carenza sta diventando preoccupante in particolare in alcune regioni, dove mancano gli ispettori e i dirigenti, entrambi dirigenti di II fascia: tecnici i primi, amministrativi i secondi. Quasi 8 posti da tecnici su 10 sono vacanti, quasi la metà nel caso degli amministrativi, una strage, un'ecatombe che non si sa se e quando verrà cancellata.

Le regioni con i problemi più evidenti sono molte in particolare per quel che riguarda la figura degli ispettori, i dirigenti tecnici. Il caso più eclatante è il Veneto: 19 posti vacanti su 19, nessun ispettore. In Abruzzo sono vacanti 8 posti su 10, in Basilicata 5 su 7, in Emilia Romagna 18 su 21, in Friuli Venezia Giulia 9 su 11, in Lombardia 24 su 29, in Molise 5 su 7, in Piemonte 18 su 20, in Puglia 14 su 16, in Sardegna 9 su 11.

Flavia Amabile

che significa via i gat ballan i rat!!!!!! Embarassed

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Mag 06, 2011 2:09 pm  Bond

Il vero problema è quando rat e gat ballan insemm! Embarassed

Tornare in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Mag 06, 2011 2:16 pm  Gilberto Carron

mettum qual can a fai separa Embarassed

Tornare in alto Andare in basso

Messaggio   Contenuto sponsorizzato

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum