Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

Parole chiave

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

La storia dell'editore Loescher racconta 150 anni di scuola e di libri

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La storia dell'editore Loescher racconta 150 anni di scuola e di libri

Messaggio  Gilberto Carron il Mar Apr 26, 2011 3:45 pm

Dal 2 all'8 maggio quattro collaboratori insegnano
come nasce un volume


m.t.m.
torino

La storia di Loescher Editore, una delle principali case editrici di scolastica, è lunga quanto la storia dell’Italia unita ed è indissolubilmente legata a Torino, dove fu fondata dal tedesco Hermann Loescher che la scelse perché centro di grandi fermenti intellettuali e culturali. Come l’Italia, Loescher celebra quest’anno i suoi primi 150 anni, un cammino parallelo all’evoluzione della scuola. Per questo la sua presenza alle OGR di corso Castelfidardo è parte integrante del calendario di Esperienza Italia, unica casa editrice scolastica a partecipare al programma.

«Nello Spazio Scuole - spiega l’amministratore delegato Marco Griffa -, Loescher racconta la sua storia e quella della didattica del Paese con la mostra permanente di volumi storici e recenti e con laboratori per gli studenti su scienza, storia geografia, arte e sport». In autunno è previsto un convegno nazionale sull’evoluzione della didattica in Italia, delle strategie e del mercato: dal libro tradizionale alla lettura interattiva, ai nuovi strumenti digitali (alternativi o complementari). I «Laboratori Loescher» si terranno dal 2 all’8 maggio: 4i percorsi nei quali le classi potranno sperimentare come si fa un libro scolastico.

Specializzata nella pubblicazione di classici latini e greci, la casa editrice ampliò i suoi interessi ad opere di consultazione e testi universitari sia umanistici sia scientifici, avvalendosi della collaborazione di nomi eccellenti della cultura italiana, come Sella, Lombroso, De Amicis, Graf, Galileo Ferraris, l’egittologo Schiaparelli, Maria Montessori, Terracini, in anni recenti, Sapegno, Bobbio, gli storici Salvadori, Castronovo, Tranfaglia, gli scienziati sociali Massimo Livi Bacci e Gian Luigi Vaccarino. Oggi la produzione è concentrata sulla scuola media e superiore. Sono pubblicati da Loescher i famosi dizionari IL italiano-latino e GI, della lingua greca.

Forte della tradizione, al momento opportuno la casa editrice ha saputo aprirsi ai nuovi mercati e alle nuove tecnologie. Oltre a cd-rom, mp3, dvd, libri digitali e all’aggiornamento continuo del portale www.imparosulweb.eu (dove sono consultabili le risorse multimediali relative ai nuovi libri “misti”), la casa editrice è la prima in Italia ad aver introdotto il TAG multicromatico: per studenti e insegnanti sarà la chiave di accesso a contenuti digitali aggiornati che completano il testo stampato. «Speriamo di esserci anche per i prossimi 150 anni - dice sorridendo Griffa -. Ci sono stati tanti momenti difficili per l’editoria scolastica. E anche quello che viviamo è difficile. Il problema è soprattutto l’assetto culturale italiano: si dovrebbe avere presente che il futuro del paese si gioca sull’educazione dei giovani».
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum