Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

Parole chiave

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

Premi in denaro agli studenti migliori

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Premi in denaro agli studenti migliori

Messaggio  Gilberto Carron il Gio Gen 20, 2011 12:57 pm

L'iniziativa dell'Itis Feltrinelli: 150 euro già a metà anno a chi ha la media dell'8. «Sosteniamo i modelli positivi»

MILANO - Macché libri o viaggi, soldi. Banconote e fresche di bancomat se possibile. È il regalo più gradito dai ragazzi ed è con questa motivazione che alla fine in consiglio d'istituto è passata la linea «euro», le eccellenze della scuola saranno premiate con moneta sonante. Centocinquanta euro ai ragazzi che già al primo quadrimestre hanno avuto la media dell'otto, così ha deciso la preside dell'Istituto tecnico industriale Feltrinelli di Milano. Da lei le eccellenze sono soltanto cinque, su settecento iscritti. E questo è il problema. Quelli disposti a studiare e non soltanto a frequentare vanno sostenuti, proposti, lanciati. Devono diventare un modello. È la strategia della preside, Annamaria Indinimeo, che consegnerà i premi domenica all'open day, nel giorno in cui la scuola si presenta in società, ai futuri studenti e alle loro famiglie. Quale occasione migliore per una campagna promozionale, non dell'istituto, dei ragazzi.

ANCHE AL PRIMO QUADRIMESTRE - «Ai nostri migliori studenti consegneremo in pubblico un attestato e il denaro. Lo facevamo già con la pagella di fine anno, con un bonus di 250 euro. Adesso abbiamo deciso di premiare l'impegno anche al primo quadrimestre perché molti iniziano a lavorare seriamente soltanto quando la fine dell'anno si avvicina», ha spiegato la dirigente scolastica. C'è un secondo riconoscimento, per un gruppo più allargato che al Feltrinelli ha difeso la media del sette: «Sono ventitré, la selezione è stata fatta sui voti ma anche sull'atteggiamento positivo tenuto a scuola - dice Indinimeo -. Dobbiamo ancora definire la cifra, anche perché paghiamo con fondi della scuola. Ma ci crediamo, dobbiamo sostenere i modelli positivi».

LO STEREOTIPO - Al Feltrinelli professori compatti sulla scelta di valorizzare gli Otto, breve il dibattito sulla scelta di monetizzare, alla fine tutti d'accordo, soprattutto sulla necessità di diffondere un messaggio: andare bene a scuola è un valore. E di combattere uno stereotipo: chi studia è un secchione, uno sfigato. Hanno seguito percorsi simili altri presidi. La dirigente del Liceo scientifico Einstein di Milano distribuì bonus del valore di duecento euro ai ragazzi con la media dell'otto o il 90 alla maturità, potevano spenderli in libri, software, musica, sport, la scuola avrebbe rimborsato. E a Roma il preside del Liceo classico Visconti in nome di una «meritocrazia che non sia un concetto astratto» ai suoi migliori studenti scrisse una lettera con dedica letteraria e in coda a versi di Alda Merini e Eugenio Montale aggiunse l'invito a ritirare in segreteria un buono premio di ottanta euro da spendere in libri.

LA SCRITTRICE - Piace l'idea «coraggiosa» di un riconoscimento in denaro a Paola Mastrocola, scrittrice e professoressa di lettere in un liceo torinese: «Perché siamo disperati, non sappiamo più cosa fare per farli studiare», sorride. E spiega: «È giusto distinguere i bravi, senza temere il verbo discriminare. Una volta si faceva, c'erano i premi delle banche, poi ci siamo entusiasmati a una corsa al ribasso, all'appiattimento. E abbiamo sbagliato. Oggi occorre dare un segnale, dire che questi studenti ci piacciono e vorremmo che aumentassero. Massì, anche con cento euro».
F.Cavadini
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum