Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

Gelmini, al via il "Piano Nazionale Qualità e Merito"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Gelmini, al via il "Piano Nazionale Qualità e Merito"

Messaggio  Gilberto Carron il Gio Lug 15, 2010 4:44 pm

Presentato il nuovo piano nazionale per valutare gli studenti
ROMA

Il ministro Gelmini vuole la prova Invalsi (l’istituto nazionale di valutazione) anche nelle scuole medie. A partire dal prossimo anno scolastico. Per migliorare la qualità del sistema educativo, il ministro dell’Istruzione e Roger Abravanel, hanno predisposto il Piano Nazionale Qualità e merito (PQM): un progetto che prevede l’estensione dell’esperienza dei test oggettivi standard predisposti dall’Invalsi. Questi test permettono di rilevare le carenza di ogni singolo studente e di pianificare azioni mirate per colmare le lacune dimostrate.

«Con questa nuova iniziativa non si intende penalizzare né gli insegnanti, né tantomeno gli studenti» spiega il ministro Gelmini. «Nel nostro Paese - prosegue - è ancora presente il concetto punitivo della valutazione, noi preferiamo parlare di miglioramento e di un progetto di qualità per la scuola. L’Italia a fra i pochi paesi dove ancore si misura il miglioramento dell’apprendimento degli studenti solo in un rapporto studenti-insegnanti. Servono invece criteri oggettivi di misurazione dei progressi fatti dagli studenti. Per raggiungere questo obbiettivo è importante avvalersi di testi standard internazionali».

Le prove, stando a quanto prevede il progetto, saranno sottoposte ai ragazzi all’inizio dell’anno scolastico proprio per evidenziare la reale preparazione dei studenti. Al termine dell’anno saranno ripetute per verificare i miglioramenti ottenuti. Sarà possibile iniziare a valutare oggettivamente i rendimenti delle singole classi. Questo nuovo metodo consentirà di valorizzare l’autonomia scolastica, poiché darà agli istituti la possibilità di valutare i proprio risultati e avviare un processo di miglioramento della qualità dell’insegnamento.

«Nel programma qualità-merito - sottolinea la Gelmini - è stato introdotto un sistema di formazione, di aggiornamento e di orientamento per gli insegnanti». Il ricorso a questo tipo di test è indispensabile anche per promuovere il valore della meritocrazia, come afferma il ministro dell’Istruzione «non ci saranno più risorse distribuite a pioggia, ma sulla base della qualità dei risultati. Come ha fatto Angela Merkel, abbiamo istituito un fondo per il merito per premiare gli studenti indipendentemente dalle condizioni economiche ma sulla base di test volontari, al termine dei quali, i migliori potranno accedere a borse di studio e ad aiuti per proseguire la propria carriera scolastica (qui)
il messaggero.it
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum