Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

Parole chiave

obama  

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

Gelmini: entro 2012 test a risposta multipla Arriva la terza prova per la maturità

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Gelmini: entro 2012 test a risposta multipla Arriva la terza prova per la maturità

Messaggio  Gilberto Carron il Dom Giu 20, 2010 12:13 pm

Il sistema serve a misurare il livello di apprendimento e la
qualità dell'istruzione "come accade in altri paesi europei". Per il
ministro dell'Istruzione sono "riforme necessarie. Siamo determinati ad
andare avanti"


MONIGA DEL GARDA - Mariastella Gelmini è stata
precisa: entro il 2012 sarà introdotto nell'esame di maturità un test a
risposta multipla come terza prova specifica dell'esame. "Sarà una
terza prova specifica", ha specificato il ministro. Il test standard
servirà a misurare il livello di apprendimento e la qualità
dell'istruzione come accade in molti altri paesi europei. "In Uuropa
sono sempre più diffusi questi test per misurare i livelli di
preparazione dei ragazzi e la qualità dell'istruzione e anche noi
dobbiamo adeguarci", ha detto parlando a margine del convegno della
fondazione Liberamente voluta da alcuni ministri del governo per
diffondere il pensiero del Pdl. Tra questi Sandro bondi, Mariastella
Gelmini, Franco Frattini e Maurizio Sacconi.

Le riforme sugli
studi si muovono, vanno avanti. Per mettere le mani sull'esame di
maturità ci vorà tempo. "Da anni si discute di un ammodernamento di
questo sistema - ha detto Gelmini -. In futuro ci potranno essere delle
novità, ma quest'anno si procede normalmente e non ci saranno cambi".
La riforma sull'università invece dovrebbe essere approvata entro
l'estate. "Io penso che si riesca ad approvare la riforma entro
l'estate, è stato completato l'esame della commissione in senato e a
breve inizierà il passaggio in parlamento. L'iter procede, non c'è
alcuno stop", ha dichiarato il ministro dell'istruzione. Secondo
Gelmini la riforma è "indispensabile
per la qualità dell'università e l'obiettivo è di intervenire sulla
governance degli atenei e quindi sulla distribuzione delle risorse,
così come sul ricambio generazionale e sui sistemi di valutazione e di
reclutamento". Con il passaggio in parlamento il ministro si augura che
"possa migliorarla perché è indispensabile".

"Quello che il
governo sta facendo non sono i tagli, ma è un progetto di qualità per
avere una buona scuola e un'eccellente università", ha continuato il
ministro dell'Istruzione. "Credo che se vogliamo, come paese,
rispondere alla crisi - ha affermato Gelmini - non dobbiamo solo
ridurre i problemi che abbiamo a una questione di quantità di denaro,
ma alla fatica di fare le riforme. Questo governo è determinato ad
andare avanti, quindi credo sia molto importante insistere e far
conoscere ai cittadini ciò che stiamo facendo"
la repubblica.it19/06/2010
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Scuola: Gelmini, per maturita' avrei scelto traccia sui giovani e i leader

Messaggio  Gilberto Carron il Gio Giu 24, 2010 11:55 am

Roma, 22 giu. (Adnkronos) - ''Avrei scelto la traccia sui giovani e i
leader perche' dimostra che la politica, in ogni epoca storica, non puo'
prescindere dal ruolo e dalla forza ideale dei giovani''. E' quanto
afferma il ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini commentando le
tracce proposte oggi ai candidati che hanno affrontato la prima prova
scritta dell'esame di maturita'.
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Brescia sperimenta le scuole-aziende "Più fondi alle migliori"

Messaggio  Gilberto Carron il Ven Giu 25, 2010 11:57 am

Gli istituti che non rendono avranno meno soldi.
"Il ministro Gelmini pronta a copiare il modello"



BRESCIA


C’era una volta il
finanziamento a pioggia, erogato in automatico. Oggi, invece, è tempo
di bonus produttività: se non rendi, la borsa si chiude. Il principio
piace al Comune di Brescia che ha pensato di applicarlo alla scuola.
Dall’anno prossimo il capoluogo lombardo avvierà - primo in Italia - un
meccanismo di finanziamento degli istituti statali e paritari. Se non
renderanno, rimarranno a secco. «Una rivoluzione che per la prima volta
premia il merito – spiega il promotore, l’assessore alla Pubblica
Istruzione Andrea Arcai (PdL) -. Nel progetto abbiamo coinvolto il
Ministro Mariastella Gelmini: se funzionerà sarà riproposto su scala
nazionale e cambierà il sovvenzionamento tradizionale».

L’erogazione
di fondi alle scuole dell’infanzia (statali) e alle primarie e
secondarie di primo grado (statali e paritarie) di norma avviene sulla
base di criteri oggettivi, legati al numero di alunni, senza grandi
differenze. L’orizzonte invece d’ora in poi sarà un altro: i contributi
saranno parametrati sulla capacità delle scuole di offrire servizi,
formativi e non, su vari livelli. E di raggiungere obiettivi misurabili
con un punteggio, individuati in più macroaree: dalle risorse umane a
quelle strutturali e didattiche, dalle attività di sostegno e di
inclusione sociale (integrazione) alla varietà dell’offerta formativa
extracurricolare.

E ancora: sono atout le iniziative per
incentivare la partecipazione delle famiglie e quelle promosse in rete
con altri istituti, come la presenza a scuola di un sistema di
certificazione qualità (norme Iso), o la presenza di una prassi
valutativa su abilità disciplinari e del comportamento. Da anni «prima
della classe» nell’ambito della pubblica istruzione, la Loggia ha
escogitato il piano del finanziamento proporzionato alla rendita.

Il
merito sarà autocertificato dai dirigenti scolastici grazie a un
questionario suddiviso in aree obiettivo. La partenza sarà light. Dai
quasi 46 milioni assegnati dal bilancio previsionale 2010 al capitolo
istruzione, il Comune ha estrapolato 500mila euro per il diritto allo
studio. L’80% sarà distribuito con il vecchio sistema automatico
(valutando meglio l’incidenza di alunni stranieri, disabili e rientri
pomeridiani); il 20%, una percentuale nelle intenzioni degli
amministratori destinata ad aumentare, ovvero 100mila euro, sulla
scorta di una graduatoria.
E i diretti interessati? «Eravamo
perplessi, avevamo dubbi di competenza e di metodo – ha ammesso la
direttrice del III Circolo didattico Laura Bonomini, rappresentante del
gruppo di lavoro che ha portato al progetto -. Poi s’è capito che si
puntava alla qualità. E i criteri di merito li abbiamo individuati noi».

BEATRICE RASPA lastampa.it
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Maturità tra errori e copie

Messaggio  Gilberto Carron il Ven Giu 25, 2010 12:05 pm

E il ministro Gelmini annuncia di voler modificare l'invio delle tracce a
tutte le scuole d'Italia
Tra errori del ministero e prove copiate
via telefonino da parte degli studenti, è andata anche la
seconda prova
della maturità. L’ultima con questo sistema. «Stiamo studiando una
modalità più snella, più semplice per divulgare i contenuti delle prove
per la Maturità», ha annunciato il ministro dell’Istruzione, Mariastella
Gelmini.

Quest’anno però circa 6 studenti su 10 hanno fatto
ricorso ad aiuti esterni, rivela un sondaggio del sito Studenti.it. Ad
alcuni è andata meglio che ad altri: il 31% ha detto di essere riuscito a
copiare tutto, il 16% ha copiato abbastanza, il 13% solo un pò. In ogni
caso pochi minuti dopo l’inizio in rete erano già disponibili le prove
con la richiesta di dare una mano a svolgerle.

Molte sono state anche le segnalazioni di errori, in
particolare tra i banchi degli studenti impegnati per la maturità. E’
accaduto negli istituti tecnici per elettrotecnici e in quelli con
indirizzo Elettronica e Telecomunicazioni. Nel primo caso c’è un errore
nella traccia per la prova scritta di Elettronica: i valori corretti
dovevano essere 100 volte inferiori. Come se non bastasse, come racconta
il rappresentante di una delle classi dell’istituto tecnico industriale
Artom di Asti, uno dei professori della commissione ha saputo che lo
stesso problema era stato rilevato da altri sei istituti tecnici del
Piemonte e ha telefonato al ministero. «Ha parlato con chi ha creato il
problema racconta Riccardo Odoarda - il tutto mentre noi eravamo
bloccati e perdevamo tempo prezioso. Questa persona gli ha detto che lo
aveva fatto apposta a inserire dati sbagliati, che era parte della prova
e spettava agli alunni capirlo e regolarsi di fatto, manipolando i
dati».

Un altro errore è stato denunciato nella prova di
telecomunicazioni dell’Istituto Tecnico Industriale – Indirizzo
Elettronica e Telecomunicazioni. «Non si poteva svolgere - racconta
Daniele Grassucci, responsabile dei contenuti del sito Skuola.net - Il
compito proposto era incoerente col programma di indirizzo. Sarà forse
un caso, ma fra gli istituti tecnici quella di Telecomunicazioni è
l’unica prova che non è stata ancora pubblicata sul sito ufficiale del
Ministero della Pubblica Istruzione».

Il ministero comunque si dice soddisfatto. In questi
due primi giorni la maturità «si è svolta nel migliore dei modi», ha
commentato il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini. La verità è
che ieri le prove erano diverse per ogni tipologia d’istituto e
differenziate per ogni indirizzo e tra ordinamentali e sperimentali si
supera tranquillamente quota 700 tracce.
Presto, però, si cambierà: dal prossimo anno entrerà in vigore la
riforma delle superiori che dà una decisa sforbiciata ai corsi.

FLAVIA AMABILE
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Gelmini: entro 2012 test a risposta multipla Arriva la terza prova per la maturità

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum