Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

Parole chiave

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

Salute: info dal web

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Salute: info dal web

Messaggio  Gilberto Carron il Dom Feb 21, 2010 10:58 am

Salute: esperti,boom siti pro anoressia minaccia adolescenti

(ANSA) - ROMA, 20 FEB - Sono almeno 30mila i siti, blog, forum 'pro
Ana' cioe' che esaltano l'anoressia, cliccatissimi dai giovani. Gli
esperti lanciano l'allarme. Psichiatri e psicoanalisti si sono riuniti
a Roma per fare il punto sull'evoluzione della patologia,che conta
almeno 9mila nuovi casi l'anno. Dai consigli su come dimagrire a come
ingannare i genitori 'la rete e' il modo piu' efficace di diffondere il
disturbo-spiega Laura Dalla Ragione, responsabile del centro per i
disturbi dell'alimentazione di Todi.
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Salute: ecco i nostri errori più comuni

Messaggio  Gilberto Carron il Lun Feb 22, 2010 1:48 pm

Pensiero Scientifico
Pensando di fare qualcosa di utile alla
nostra salute, spesso commettiamo invece errori che possono
danneggiarla. Scopriamo quali.Pulire le orecchie all’interno con i cotton-fioc
Se leggete le indicazioni scritte sulle confezioni di cotton-fioc,
scoprite con sorpresa che non si potrebbero usare per pulire il
condotto uditivo, ma solo per il padiglione esterno. Inserire il
cotton-fioc all’interno può causare piccole lesioni o spingere ancora
più a fondo il cerume eventualmente presente.Assumere farmaci scaduti
La data di scadenza dei farmaci è approssimata per difetto, quindi
assumere un farmaco a pochi giorni o settimane dopo la scadenza non
dovrebbe avere effetti negativi, ma perché rischiare? Svuotate gli
armadietti e gettate i farmaci scaduti negli appositi contenitori della
spazzatura. Mangiare carote per migliorare la vista
Le carote contengono vitamina A, un componente utile per la salute
degli occhi. Ma in caso di cali della vista, mangiare grandi quantità
di carote è del tutto inutile. Può solo farvi diventare la pelle
arancione per un po’.Lavarsi i denti con troppo vigore I
denti vanno lavati con lo spazzolino delicatamente, altrimenti il
rischio di danneggiare gengive e smalto è concreto. L’equazione
energia=pulizia è sbagliata. Fare troppa attività fisica Andare
oltre le nostre possibilità fisiche può causare più danni che benefici.
Ci vogliono mesi di esercizio costante per aumentare i carichi
atletici: non si può aumentare il carico di più del 10% a settimana. Digiunare quando si ha la febbre L’adagio
popolare vuole che se si ha un raffreddore bisogna mangiare in
abbondanza e se si ha la febbre alta digiunare. Si tratta di una
credenza senza alcun senso. Una corretta alimentazione aiuta a guarire
prima e meglio.Bere tanta acqua Bere acqua in
continuazione anche se non si ha assolutamente sete è inutile e in
molti casi dannoso. A meno di condizioni climatiche particolari e
attività fisica, è sufficiente bere quando si prova lo stimolo della
sete. Fonte: Shmerling R. The Little Things We Do, and
We Just Can't Stop - From twirling cotton swabs in our ears to
starving a fever—habits with little purpose, and some that do harm.
Harvard Health Publications 2010.david frati
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Dolore Cronico, Ne Soffre 1 Persona Su 4. Soprattutto Donne

Messaggio  Gilberto Carron il Lun Feb 22, 2010 2:33 pm

(ASCA) - Roma, 22 feb - In Italia ne soffre una persona su quattro e il
nostro paese si e' collocato al terzo posto in Europa, preceduta solo
da Norvegia (30%) e Polonia (27%). Per la maggior parte si tratta di
donne e con un'eta' non superiore ai cinquantanni. Si tratta del
'dolore cronico', un problema grave e diffuso, troppo spesso
sottovalutato, sebbene le conseguenze sociali ed economiche siano
rilevanti. Basti considerare che il 17% delle persone interpellate
sulla questione ha dichiarato di aver perso il lavoro a causa di questa
condizione, il 28% ha visto un cambio delle proprie mansioni e delle
proprie responsabilita' e il 22% ha ricevuto una diagnosi di
depressione. Il dolore cronico e' la prima causa di assenteismo sul
lavoro, ma anche la prima causa di inabilita', con costi sociali
altissimi che, nella gran parte, ricadono direttamente sulle famiglie.
''In Italia l'attenzione rivolta al tema del dolore cronico e' ancora
molto scarsa, lo spazio che la medicina del dolore ricopre nelle
strutture sanitarie e' frammentato e insufficiente. Una folta
popolazione di pazienti non trova una risposta clinica efficace con una
forte ricaduta sociale ed una notevole dispersione di risorse. Si
tratta, tuttavia, di mettere in pratica modelli organizzativi e
gestionali gia' collaudati. Se il dolore cronico e' uno dei problemi
medici meno riconosciuti e trattati del XXI secolo, la nostra Azienda
puo' offrire un esempio di quanto gia' fatto in questa direzione''. Lo
afferma Luigi D'Elia, Direttore Generale dell'Azienda ospedaliera San
Giovanni - Addolorata che anticipa alcuni temi al centro del Seminario
che si terra' il prossimo martedi' 23 Febbraio. Il dolore cronico puo'
essere benigno - causato cioe' da diversi tipi di lesioni e malattie,
tra cui l'artrite e le forme di danneggiamento del sistema nervoso - o
maligno, se oncologico. Se non curato adeguatamente, puo' influire
negativamente su tutti gli aspetti della salute e del benessere del
paziente. Il problema e' spesso sottovalutato soprattutto nei casi di
dolore benigno. Ma se il dolore cronico benigno puo' essere curato in
ambito riabilitativo, in modo da restituire definitivamente ai pazienti
una qualita' di vita altrimenti compromessa, il dolore maligno puo'
essere affrontato con le cure palliative in fase terminale.
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Aduc, Attenzione a Nichel In Bigiotteria

Messaggio  Gilberto Carron il Lun Feb 22, 2010 7:33 pm

Aduc, Attenzione a Nichel In Bigiotteria


(ANSA)
- ROMA, 22 FEB - Attenzione al nichel per le allergie che puo'
provocare. L'Associazione diritti utenti e consumatori (Aduc) ha
lanciato l'allarme annunciando di avere chiesto al ministero della
Salute di fare controlli sugli oggetti di bigiotteria per controllare
che essi non contengano dosi eccessive di questo metallo.



''Se
qualcuno con un braccialetto o un anello - si legge in un comunicato -
avverte improvvisamente un forte prurito, probabilmente la colpa e' del
nichel. Quest'ultimo e' utilizzato in lega con il rame per la
resistenza all'abrasione, all'ossidazione e per il suo colore grigio
argenteo. Ha una buona resistenza alla corrosione, ma in presenza di
sostanze acide (sudore) puo' rilasciare parti che danno luogo a
reazioni allergiche''.L'Aduc avverte che la quantita' di nichel
nei prodotti di bigiotteria e' regolata da normativa europea che spesso
pero' sono disattese, come hanno dimostrato ricerche compiute di
recente in Austria su bigiotteria, parti metalliche delle cinture,
bottoni, cinturini di orologi, borchie.''Tenuto conto dell'alto
numero di allergici - prosegue il comunicato - abbiamo sollecitato il
ministero della Salute affinche' effettui un attento monitoraggio del
nichel nei prodotti di bigiotteria''.(ANSA)Approfondimenti su Ansa.it
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Via a Campagna Iss

Messaggio  Gilberto Carron il Mar Feb 23, 2010 4:46 pm

Salute: Medicina Naturale;Da 2002 3 Morti,Via a Campagna Iss
da 1 ora 27 minuti
(ANSA)
- ROMA, 23 FEB - Attenzione alle medicine cosiddette naturali o non
convenzionali: dall'aprile 2002 sono oltre 400 le segnalazioni
pervenute al sistema di sorveglianza dell'Istituto superiore di sanita'
(Iss), che raccoglie le segnalazioni spontanee associate all'uso dei
prodotti della medicina naturale. Le segnalazioni pervenute hanno
riguardato molti eventi gravi, tanto che nel 36% dei report e' stata
indicata una ospedalizzazione, nel 5% l'evento aveva messo in pericolo
la vita del paziente e sono stati riportati 3 decessi.
I
dati sono disponibili sul sito dell'Iss e l'Istituto, proprio per
informare i cittadini sui rischi delle medicine naturali, annuncia
l'avvio di una campagna informativa ad ampio raggio: quattordicimila
locandine saranno affisse negli ambulatori dei medici di famiglia,
negli ospedali e nelle farmacie per sensibilizzare i cittadini e
fornire informazioni. Titolo della campagna e' 'Informare per essere
consapevoli' poiche' prodotti come piante medicinali, integratori
alimentari e preparati omeopatici, anche se si tratta di prodotti
naturali, avverte l'Iss, possono invece rivelarsi dannosi per la salute
se non usati in modo appropriato.(ANSA).Approfondimenti su Ansa.it
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Con poco sonno adolescenti obesi, distratti e svogliati a scuola.

Messaggio  Bond il Mer Feb 24, 2010 11:45 am

SALUTE: CON POCO SONNO ADOLESCENTI OBESI, DISTRATTI E SVOGLIATI A SCUOLA

(ASCA) - Roma, 23 feb -
Tendono a mettere su peso, col rischio di diventare obesi, vanno peggio a scuola e hanno piu' probabilita' di soffrire di disturbi dell'attenzione: e' quello che accade ai ragazzi che perdono, ogni notte, anche solo un'ora di sonno. E' quanto emerge da uno studio, pubblicato sulle pagine online del quotidiano britannico Dailymail, condotto dagli studiosi israeliani della Tel Aviv University.

Dallo studio emerge che il sonno influenza la struttura cerebrale dei giovani, fino a 21 anni in fase di ''formazione'', comportando un deficit di maturazione cognitiva. Questo capita poiche' durante il riposo notturno il cervello memorizza le informazioni apprese nell'arco della giornata: dormire poco implica una riduzione della plasticita' delle cellule cerebrali, che trovano difficolta' nel creare le connessioni necessarie per codificare correttamente i ricordi.
noe/mcc/rob

da ASCA agenzia stampa quotidiana nazionale
avatar
Bond
Admin

Numero di messaggi : 509
utente : genitore
Data d'iscrizione : 07.10.08

http://genitoriliceoparini.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Salute: occhio a smart drug 'salva-voti', gravi rischi per adolescenti

Messaggio  Gilberto Carron il Mer Mar 10, 2010 5:01 pm

Roma, 9 mar. (Adnkronos Salute) -

Altro che caffè doppio o dieta ricca di pesce per tenere la mente attiva e pronta, in vista di esami e interrogazioni. In barba ai vecchi sistemi, oggi fra gli studenti si è diffusa la moda di ricorrere ad 'aiutini' chimici: 'smart drug' acquistabili online senza ricetta, ovvero prodotti farmaceutici per il potenziamento cognitivo, spesso studiati e sperimentati per scopi ben diversi da quelli degli aspiranti primi della classe.
Sempre più studenti, secondo gli esperti, si auto-prescrivono pillole e sciroppi, acquistano illegalmente prodotti in Rete e si scambiano suggerimenti sui migliori cocktail di pillole per ottenere buoni voti.
Ad accendere i riflettori sul fenomeno, almeno in Gran Bretagna, è stato in questi giorni l'annuncio che l'ex ministro della Salute, Lord Darzi of Denham, è a capo di uno studio in corso all'Imperial College di Londra.
La ricerca punta a far luce sugli effetti di smart drug salva-voti per la salute dei giovanissimi. Paventando pesanti rischi per il benessere e lo sviluppo dei ragazzi.
Si tratta di molecole usate da anni per il trattamento di condizioni come l' iperattività e il deficit di attenzione (Adhd) e la narcolessia, rivelandosi sicuri.
Ma nessuno, sottolineano alcuni ricercatori sul quotidiano 'Daily Mail', ha controllato gli effetti dell'uso 'caotico' di questi prodotti in ragazzi sani, che prendono dosi 'fai da te' di medicinale per accrescere le loro capacità intellettive. Secondo alcuni esperti questo tipo di impiego potrebbe riflettersi pesantemente sul cervello ancora in fase di sviluppo dei ragazzi, con il rischio di dipendenza o danni
permanenti.
Così, sognando voti alti e una memoria di ferro, molti ragazzi non esitano a buttare giù pillole studiate per trattare malattie come Alzheimer o Parkinson.
avatar
Gilberto Carron

Numero di messaggi : 518
utente : genitore
Data d'iscrizione : 15.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Salute: info dal web

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum