Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

Parole chiave

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

Scuola: Boom di abbandoni nei licei - Milano corriere.it - 7 ottobre 2009

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

071009

Messaggio 

Scuola: Boom di abbandoni nei licei - Milano corriere.it - 7 ottobre 2009




Summit dei dirigenti dei classici
Boom di abbandoni nei licei «Ragazzi impreparati e immaturi».

l record del Berchet, in sette anni hanno lasciato 700 studenti Qualcuno ha già deciso di lasciare, di cercare una scuola più «comprensiva», per non dire semplice. Dal classico blasonato a quello più «abbordabile», dallo scientifico iper-avveniristico (o iper-tradizionale) a quello «tranquillo», dal tecnico al professionale, dal pubblico al privato, dal privato «severo» a quello «di manica larga». Qualche preside lo chiama valzer, qualcun altro transumanza. Comunque lo si definisca, il dato è questo: centinaia di ragazzi ogni anno iniziano le superiori in una scuola e le finiscono in un’altra. O in altre.
Soprattutto al liceo. Come al Berchet: in sette anni si sono ritirati settecento giovani. Quattordici anni, una nuova vita «da grandi», alle superiori. «Arrivano baldanzosi, forti del loro "distinto" all’esame di terza media e, dopo la prima serie di insufficienze, iniziano a vacillare», raccontano i presidi. «Spesso — dice Pietro De Luca, a capo del classico Beccaria — i ragazzi fanno scelte sbagliate». E anche i loro genitori.



Ne sa qualcosa Carlo Pedretti, preside del classico Parini, che analizza il problema con lucidità, indicandone tre cause.
Primo: «Le famiglie spesso valutano in modo inesatto le inclinazioni dei figli».
Secondo: «Alcuni professori non applicano il buon senso e bastonano troppo».
Terzo: «Elementari e medie non preparano affatto i giovani al liceo». Tre motivi, «una miscela micidiale», e una conclusione: «Purtroppo — sintetizza Pedretti — lavoriamo su materiale sempre più scadente». Non che il Parini perda troppi iscritti. Anzi, nel corso dell’anno ne acquisisce da altri licei.


«Ma il punto è proprio questo — ribadisce Roberto Proietto, dirigente dello scientifico Bottoni —: certi spostamenti non hanno alcun senso». No al giro delle sette chiese. Proietto, per esempio, accetta nuovi iscritti solo entro Sant’Ambrogio «e solo se ho posto». Michele D’Elia, preside dello scientifico Vittorio Veneto, è di diverso avviso: «La scuola pubblica italiana non può porre limiti se non quelli dettati dalla didattica». Anche il Vittorio Veneto non è immune ai valzer: «L’anno scorso ho perso un centinaio di studenti e ne ho recuperati settanta». L’analisi: «Questo balletto è determinato dalle aspettative delle famiglie che non si rassegnano al fatto che i figli non siano adeguati a ritmi del liceo scientifico o classico. Piuttosto che ammetterlo li spostano credendo che in altre scuole le difficoltà siano minori». E ancora: «La società, il mondo politico, ci hanno imposto il messaggio del "chi non sfonda nella vita è un perdente", il che è assolutamente sbagliato. Detto questo, ogni ragazzo può andare dove vuole e quando vuole». Libertà di scelta. Lo dice una sentenza del Tar della Sicilia, la 59/2009: il nulla osta, cioè il documento in cui il preside consente il trasferimento di un allievo, «è un atto dovuto». «Dunque non abbiamo alternativa», sottolinea sospirando Luigi Barbarino, preside del classico Manzoni (l’anno scorso «persi» 40 iscritti, «recuperati» 80). «Ma il continuo passaggio da una scuola all’altra resta un problema».

Per questo venerdì si terrà una riunione di tutti i dirigenti dei licei classici statali di Milano. All’ordine del giorno: rimedi e proposte per evitare esodi e controesodi.
«E per fugare luoghi comuni su istituti durissimi e altri più semplici», aggiunge Innocente Pessina, a capo del Berchet.
Un messaggio che vale per i genitori, ma soprattutto per i docenti


Annachiara Sacchi 07 ottobre 2009

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/09_ottobre_7/record-abbandoni-licei-1601850671093.shtml
avatar
Bond
Admin

Numero di messaggi : 509
utente : genitore
Data d'iscrizione : 07.10.08

http://genitoriliceoparini.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Condividi questo articolo su: Excite BookmarksDiggRedditDel.icio.usGoogleLiveSlashdotNetscapeTechnoratiStumbleUponNewsvineFurlYahooSmarking

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum