Genitori a scuola
Questo forum è stato fondato ed è gestito in assoluta autonomia da alcuni genitori di studenti del liceo Parini.
E' un'occasione di libero scambio di opinioni per genitori, studenti, docenti e personale interno ed esterni al liceo.
Perchè la libertà non è star sopra un albero: </>
... libertà è partecipazione



Solo attraverso l'iscrizione è possibile pubblicare messaggi chiedere informazioni e rispondere ad argomenti già pubblicati.
Ultimi argomenti
» Dal sito del Parini i voti on line
Da l.c locatelli Sab Mag 16, 2015 4:28 pm

» Richiesta di informazioni
Da Paola M Dom Apr 26, 2015 8:00 pm

» Scuola: Italia fanalino di coda dell’Europa, 2 ragazzi su 10 abbandonano gli studi
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 7:00 pm

» Al via il premio per la scuola “Inventiamo una banconota”
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:57 pm

» funzionano come le lezioni tradizionali
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:53 pm

» Università: accolti 5000 ricorsi a Medicina ma mancano le aule
Da Gilberto Carron Mar Ott 14, 2014 6:50 pm

» Crociata contro i fuoricorso. Meno fondi a chi ne ha troppi
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:53 pm

» Giannini : un “Erasmus per tutti” è uno degli obiettivi della presidenza italiana dell’Ue
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:51 pm

» Miur, on line l’elenco degli interventi #scuolebelle già realizzati
Da Gilberto Carron Gio Set 18, 2014 2:49 pm

» Giannini: alla maturità torneranno i commissari interni
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 7:01 pm

» Più studenti, stessi prof: parte l’anno scolastico del sovraffollamento
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:58 pm

» La Buona Scuola al via, sale l’attesa per le consultazioni online
Da Gilberto Carron Mar Set 16, 2014 6:55 pm

» Corso di inglese in Irlanda, la mia esperienza!
Da aless90 Mar Ago 05, 2014 2:21 pm

» Scuola, in pensione il provveditore Francesco De Sanctis. Nuovi vertici anche nei licei storici
Da Gilberto Carron Gio Lug 31, 2014 12:43 pm

» Dario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della MatematicaDario e Francesco: così abbiamo vinto le Olimpiadi della Matematica
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 4:05 pm

» Olimpiadi di matematica: Cina prima, Italia lontana dal podio
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:56 pm

» Anief, tra gli studenti bocciati oltre la metà lascia gli studi
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:53 pm

» Contro il caro-libri si ricorre all’usato
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:51 pm

» Università, per 1 studente su 2 ha come priorità gli sconti sui libri di testo
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:50 pm

» Con 100 alla Maturità niente tasse all’Università
Da Gilberto Carron Ven Lug 18, 2014 3:49 pm

premia il forum con un click
Sito segnalato su Small Advertise!
blog tools

Professori scrittori: boom di nuovi libri

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Professori scrittori: boom di nuovi libri

Messaggio  007 il Mer Ott 07, 2009 1:44 pm

Scuola, la crisi vista dalla cattedra e i professori raccontano il flop

Repubblica — 17 settembre 2009

C' è chi sceglie la cattiveria, chi l' amarcord. Chi il saggio, chi il racconto breve. Anche se è il diario narrato in forma di romanzo la formula che sembra catturare di più. Sogni, speranze, frustrazione, rabbia...Da Nord a Sud i prof d' Italia si raccontano e raccontano la scuola. Decine di libri in pochi mesi per descrivere il malessere di una categoria e il cataclisma di un' istituzione falciata da tagli, riforme e controriforme. «Un immenso fare e disfare perché alla fine tutto resti com' è», commenta amaro Claudio Cremaschi, ex dirigente scolastico, autore di "Malascuola", edito da Piemme, ironico e dettagliato saggio che dimostra come governo dopo governo, con i voti o senza i voti, con il grembiule o senza il grembiule, la scuola fagocita e digerisce tutto, «restando uguale a se stessa». È un fenomeno editoriale, forse di nicchia, ma di sicuro richiamo. Come se i prof d' Italia, assediati e malpagati, avessero deciso finalmente di dire la loro. Il professor Gianmarco Perboni, ad esempio. Per descrivere l' odissea di un docente di inglese precario sceglie l' arma della crudeltà e, con "Perle ai porci" pubblicato da Rizzoli, offre un ritratto spietato degli studenti. «Scrivo sotto pseudonimo perché so di essere assolutamente sgradevole nel libro, una "carogna", ma di testi buonisti sulla scuola ce ne sono fin troppi- ammette Perboni, che nel frattempo è diventato di ruolo -. La chiave è grottesca ma la base è reale, gli studenti detestano la cultura, il loro unico sogno è quello far parte del cast di "Amici", e reputano i docenti dei poveri perdenti che hanno studiato annie anni per ritrovarsi con uno stipendio di 1.200 euro al mese. E questo disprezzo purtroppo gli viene insegnato in famiglia, da genitori che a loro volta ritengono gli insegnanti degli sfigati...». È con tutt' altro sguardo che descrive invece trent' anni di vita tra collegi dei docenti e aule dei professori Giulia Alberico, che in "Cuanta pasion", Mondadori, ripercorre sul filo del ricordo i destini dei suoi studenti. «Ho scritto questo libro nel pieno della tremenda riforma Gelmini. Un panorama così cupo che ho sentito il bisogno di testimoniare quanto invece la scuola sia un' occasione irripetibile, e quanto i ragazzi siano spesso migliori delle loro azioni. L' insegnante ha un mandato educativo: se vogliamo che gli studenti imparino non possiamo prescindere dal loro essere "persone". Questa scuola dell' esclusione che rifiuta gli immigrati e i più deboli, aumenterà soltanto il disagio sociale». Dai libri di Domenico Starnone e Paola Mastrocola all' incredibile successo di "Io speriamo che me la cavo", di Marcello D' Orta, il tema scuola ha sempre avuto un suo posto nel mercato editoriale. Oggi però c' è un' intera categoria, in crisi profonda, che scrive e racconta. Da Marco Lodoli con "Il rosso e il blu" appena uscito per Einaudi, a Giovanna Bandini con "Lezioni d' amore" di Newton Compton, da "Orgoglio di classe" di Margherita Oggero a "La città dei ragazzi" di Eraldo Affinati, pubblicati da Mondadori, fino a "Almanacco di un professore" di Lubrano Di Diego, edito da Guida. Ma forse è Chiara Valerio, classe 1978, giovane docente di matematica e poi scrittrice, che in "Nessuna scuola mi consola" (Nottetempo) trova, senza parafrasi, una delle definizioni più calzanti per questi anni difficili. «Il prof oggi è solo chi resiste. Un lavoro duro dove le famiglie ti assediano, i ragazzi ti ignorano e la burocrazia ti schiaccia. Prof è soltanto chi resiste a tutto questo, con la tenacia e la voglia di trasmettere cultura e aprire le menti. Poi, a un certo punto, alcuni ragazzi rispondono. Ed è bellissimo... ».
MARIA NOVELLA DE LUCA

Qualcuno ne ha letto?
Commenti?
avatar
007
Admin

Numero di messaggi : 223
utente : genitore
Data d'iscrizione : 09.10.08

Tornare in alto Andare in basso

Anche i genitori hanno molto da dire

Messaggio  Bond il Dom Ott 11, 2009 2:21 pm

Credo sia tempo che anche i genitori inizino a pubblicare.
Un bel titolo potrebbe essere:

Dall'altra parte della cattedra.
avatar
Bond
Admin

Numero di messaggi : 509
utente : genitore
Data d'iscrizione : 07.10.08

http://genitoriliceoparini.forumattivo.com

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum